Polin a In Cibum Extra con il maestro panificatore Matteo Cunsolo

La tecnologia Polin sarà protagonista oggi 13 settembre all'evento In Cibum Extra per una giornata di formazione guidata da Matteo Cunsolo

Attrezzature Scuola & Formazione Redazione - 13 Settembre 2021

Oggi lunedì 13 settembre Polin, la più grande realtà industriale italiana fra le prime al mondo nella progettazione e realizzazione di forni e di macchine per il pane, per pasticceria e per biscotti, sarà a In Cibum Extra con la tecnologia Polin.

Food, formazione, sostenibilità e futuro sono i temi al centro della prima edizione di In Cibum Extra, l’evento organizzato da In Cibum la Scuola di Alta Formazione Grastronomica, diretta da Marigiovanna Sansone, che ha sede a Pontecagnano (Salerno). “Abbiamo sempre pensato al calore come ad un ingrediente e come per tutti gli ingredienti, esso deve essere di primaria qualità”, spiega Francesco Cento, direttore commerciale del Gruppo Polin.

Sarà il Maestro panificatore Matteo Cunsolo ad utilizzare la moderna tecnologia Polin in un’intensa giornata tra formazione, divulgazione e intrattenimento.
Il duplice appuntamento della Scuola di Alta Formazione Gastronomica per diplomati e professionisti sarà dedicato alla pasticceria salata (alle 16.00) a focacce, snack e prodotti da forno (alle 17.00).

Matteo Cunsolo

Sarà presente un esperto per fornire indicazioni e capire il valore e l’importanza dell’utilizzo della tecnologia Polin per i piccoli e grandi laboratori.
Matteo Cunsolo presenterà la realizzazione di quattro ricette utilizzando la tecnologia Polin: focaccia alla pala, focaccia genovese, pane in cassetta, pani da rinfresco.


Una storia iniziata nel 1929 che, con il trascorrere del tempo, ha saputo adeguarsi ed innovarsi non soltanto in relazione alle richieste del mercato. Tre generazioni hanno costruito e mantenuto una leadership oggi riconosciuta in ogni continente, affrontando i cambiamenti dei tempi e seguendo sempre con fermezza la linea tracciata dai nostri valori: Qualità, Chiarezza, Onestà. L’azienda nel rispetto della tradizione è sempre proiettata verso il futuro e le nuove sfide dei mercati. È la prima azienda in Italia ad aver lanciato sul mercato un progetto pionieristico intrapreso a partire dal 2017: portare la tecnologia 4.0 e la possibilità di usufruire dei relativi benefici fiscali al mondo degli artigiani del settore dell’Arte Bianca. Una proposta visionaria alla quale nessuno aveva pensato prima. La tecnologia 4.0 permette di aumentare la competitività delle aziende, siano esse artigianali oppure industriali, attraverso l’utilizzo di una tecnologia evoluta che permette di produrre in maniera più organizzata e moderna, migliorando l’organizzazione interna del lavoro, rendendolo più remunerativo e abbattendo i costi. Polin ha così creato una soluzione unica che permette all’artigiano e all’imprenditore di usufruire dei benefici fiscali previsti per l’industria 4.0. Infatti, attraverso il Piano Transazione 4.0 previsto dalla Legge di Bilancio 2021, oltre al normale ammortamento, è possibile usufruire del credito d’imposta del 50% sul valore totale dell’investimento sull’acquisto di forni, macchine e attrezzature 4.0.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.